Rassegna stampa di febbraio

news

Rassegna stampa di febbraio

Riprendiamo l’appuntamento con gli articoli più interessanti che raccontano l’economia della collaborazione nel mese di marzo.

  • – Allarme super-solitudine dei driver di Uber: se il tuo capo è un app, e per lo più senza nemmeno un numero di telefono da chiamare, il lavoro può diventare davvero un’attività solitaria. I conducenti più famosi della sharing economy hanno quindi iniziato a ritagliarsi un mondo sociale tutto loro, utilizzando reti di comunicazione alternative: chattano su Zello mentre sono a lavoro, hanno creato gruppi privati ​​su Facebook, e utilizzano UberPeople.net per rimanere sempre in contatto.  The Guardian

 

  • – Milano è riconosciuta come una delle capitali dell’economia collaborativa; ma i principi che animano la sharing economy‬ saranno davvero in grado di proiettarci verso un futuro metropolitano più cooperativo, più facile, più sostenibile, più equo, più intelligente? Alessio Baù-Social Milano

 

  • – Uber cambia faccia ma anche pelle? Scopriamo di più del radicale rebranding dell’azienda californiana. Jessi Hempel-Wired

 

  • – L’economia collaborativa sacrifica il suo lato sociale per diventare un movimento prettamente economico. La sharing economy è quindi destinata a diventare solo un’icona e un emblema per il business? Chelsea Rustrum-Medium

 

  • – News da ‪Bruxelles‬: la Commissione europea pubblicherà a marzo le linee guida per regolamentare le aziende emergenti, come ‪‎Uber‬ e ‪Airbnb‬, che hanno rivoluzionato il settore terziario tradizionale. Jorge Valero-EurActiv

 

  • – Esiste un’alternativa all’economia collaborativa delle grandi piattaforme? Il «Platform Cooperativism» di Trebor Scholz e il cooperativismo 2.0 . Roberto Ciccarelli-Che Fare

 

  • -Uber e Lyft stanno migliorando o danneggiando l’ambiente? Per rispondere a questa domanda, una squadra di ricercatori di Berkeley analizzerà dati provenienti da entrambe le società, con l’obiettivo di scoprire se, e come, questi servizi sono, o meno, eco-friendly. The Guardian
A house for the sharing economy in Milan
La Top 10 delle previsioni sulla sharing economy per il 2016