Gooders, la piattaforma per mettere a disposizione il proprio talento

Gooders, la piattaforma per mettere a disposizione il proprio talento

goodersAttivo da: 03/2020
Fondatori: Gianluca Lattuada (Project Manager), Amanda Vargas (Service Designer), Diego Gatto (Service Designer), Claudia Gerini (Social Media)
Link al sito: http://www.gooders.it/
Categorie: Entertainment / promozione talenti / raccolta fondi ospedali e associazioni del terzo settore.

 

I Gooders sono persone che mettono a disposizione gratuitamente il loro tempo, capacità e potenzialità in cambio di donazioni indirizzate ad un ospedale, associazione o fondazione impegnata nell’emergenza COVID-19 e non solo. Nella piattaforma vengono proposte lezioni, performance, attività di ogni tipo: pilates, yoga, mindfulness, lingue straniere. Ma anche concerti live e approfondimenti musicali. Showcooking, lezioni di cucina e di panificazione. Ogni giorno c’è qualcosa di diverso da fare, a distanza e nel modo più gratuito possibile. Se uno vuole, alla fine, può fare una donazione in massima libertà per ciò che si sente. Non ci sono intermediari e le donazioni arrivano direttamente all’ente scelto dall’organizzatore dell’attività che in questo modo ne diventa ambassador/angel. Gooders è nato in concomitanza dell’emergenza coronavirus pertanto sono stati aiutati soprattutto gli ospedali impegnati in prima linea. Ma si può scegliere di supportare anche associazioni locali e piccoli comuni che ogni giorno cercano nel loro piccolo di affrontare i tanti problemi sociali che stanno emergendo.

 

Perché usarlo

Il progetto si basa sui concetti di digital social innovation e civic hacking dove le persone, dal basso, affrontano i problemi di comunità con soluzioni innovative e creative. Crediamo che il mondo possa essere cambiato da ognuno di noi: partecipare alla community di Gooders, come organizzatore di attività ma anche solo come partecipante, significa condividere insieme questi valori e credere in un futuro migliore, per tutti

 

Quanto mi costa

Free – donazione libera per le lezioni o spettacoli a cui si assiste, volontaria e diretta all’ente o struttura suggerita dal Gooder

 

Dicono di loro

Il Sole 24 Ore – Concerti e lezioni: è Gooders, la community che raccoglie fondi per gli ospedali
Millionaire.it – Concerti e lezioni gratis online per raccogliere fondi per l’emergenza: “Tutti possiamo fare la nostra parte”
Milano.corriere.it – Artisti e creativi, arrivano i «Gooders»: il talento in vendita per beneficenza

 


TAGS

Collaborative economy
Lavorare
Sostenibilità
Sharing Economy
Talenti
Charity

Fairbnb.coop, un nuovo modo di fare home sharing